avvisiparroc

gparrocchial

messe

Oh Dio che nutri gli angeli e vuoi essere allattato da una donna !
Sarebbe bello restare immersi nell’adorazione di Dio fatto Uomo insieme a Myriam e Giuseppe, accompagnati dai canti degli angeli, un po’ distratti dai re magi e dai pastori … . Sarebbe bello restare in adorazione, ma Giuseppe avvertito nel sonno da un angelo dell’imminente pericolo programmato dal crudele Erode, per salvare per la seconda volta Gesù, prende Myriam e suo Figlio e fugge in Egitto. Possiamo solo immaginare come si sente una famiglia obbligata a scappare, in terra straniera per salvarsi, nella terra degli dei d’Egitto, priva di casa, in cerca di lavoro e di cibo. Bisogna imparare una nuova lingua, trovarsi una nuova casa, avere nuovi vicini … . Giuseppe e Maria faranno tanti sacrifici per salvare il loro Gesù, tanto amato.
E’ passato qualche anno, forse si erano costruiti la casa, nuovi amici, ed erano al sicuro quando Giuseppe riceve dall’amato angelo nuove istruzioni per tornare in patria. E nuovamente si contrappongono la rinuncia di lasciare la casa d’Egitto con la gioia di rientrare in patria, la gioia di parlare e pregare nella terra dei padri con il sacrificio di costruire tutto da capo.
continua